Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Apertura positiva per la borsa svizzera, già reduce da una buona partenza di settimana ieri: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 7881,50 punti, in progressione dello 0,42% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI guadagnava lo 0,46% a 8181,14 punti.

Il mercato è favorito dal netto aumento del prezzo del petrolio, sulla scia di voci riguardo a un possibile accordo su un taglio della produzione. L'evoluzione del greggio ha portato a una seduta di rialzi in Asia, con Tokyo che è rimasta stabile (Nikkei +0,20% a 16'054 punti) dopo il balzo del 7% di ieri. Wall Street era invece chiusa per festività.

Nuovi impulsi potrebbero arrivare nel corso della giornata con la pubblicazione di dati macroeconomici in Germania e Stati Uniti. Sul fronte interno Credit Suisse (-1,49%) e UBS (-0,20%) sono gli unici titoli in negativo.

L'avvio di seduta è stato al rialzo anche sulle altre piazze europee. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax +0,39% a 9242,75 punti), Londra (Ftse 100 +0,39% a 5846,70 punti), Parigi (Cac 40 +1,02% a 4157,30 punti) e Milano (Ftse Mib +0,77% a 17'173 punti).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS