Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La borsa svizzera ha aperto oggi in rialzo, confermando il trend delle scorse sedute. L'evoluzione generale è chiaramente desumibile dall'andamento dei singoli titoli. Per un problema tecnico alle 09.10 non erano però disponibili i dati relativi agli indici SMI e SPI.

Il mercato è favorito dall'aumento del prezzo del petrolio e dall'intesa raggiunta nella notte riguardo al finanziamento della Grecia. Anche la prospettiva di un aumento dei tassi negli Usa non viene più vista in modo solo negativo, bensì anche come un segnale di ripresa dell'economia.

Sul fronte interno scarseggiano le notizie di rilievo concernenti le blue chip e nei primi minuti i movimenti sono solo frazionali. Solo Swisscom (+1,18%) mostra un certo dinamismo.

L'avvio di seduta è stato al rialzo anche sulle altre piazze europee. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax +0,86% a 10'143,37 punti), Londra (Ftse 100 +0,72% a 6263,93 punti), Parigi (Cac 40 +0,59% a 4457,85 punti) e Milano (Ftse Mib +0,59%).

Wall Street ha terminato ieri in modo positivo (Dow Jones +1,22% a 17'706,05 punti, Nasdaq +2,00% a 4861,06 punti) e lo stesso ha fatto oggi Tokyo (Nikkei +1,57% a 16'757,35 punti)

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS