Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Apertura negativa per la borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 6342,57 punti (-0,28 rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI perdeva lo 0,29% a 5595,28 punti.
Come le altre piazze europee, Zurigo è influenzata dalle chiusure negative di Wall Street (Dow Jones -1,03% a 10340,69 punti, Nasdaq -1,11% a 2208,89 punti) e delle borse asiatiche (a Tokyo il Nikkei ha perso il 2,18% a 9024,60 punti). I mercati temono in particolare che le nuove regole di Basilea III possano costringere le banche europee ad aumentare massicciamente il loro capitale proprio.
Avvio negativo quindi anche per Francoforte (Dax -0,09% a 6112,25 punti), Londra (Ftse 100 -0,50% a 5380,94 punti), Parigi (Cac 40 -0,31% a 3632,62 punti) e Milano (Ftse Mib -0,34% a 20'879 punti).
Sul fronte interno l'attenzione è puntata su Swisscom (-0,15%), che ha annunciato l'intenzione di assumere il controllo totale della filiale italiana Fastweb, e su Richemont (-0,12%), che ha reso noto il fatturato dei primi cinque mesi dell'esercizio 2010/2011. In forte calo la sempre volatile Transocean (-0,84%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS