Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Apertura in ribasso per la Borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 7776,79 punti (-1,11% rispetto a venerdì), mentre il listino globale SPI era in flessione dell'1,15% a 7206,68 punti.

Sul mercato pesano gli ultimi sviluppi della situazione a Cipro, che fanno temere un riacutizzarsi della crisi dell'Eurozona. Tokyo (Nikkei -2,70% a 12'220,63 punti) ha terminato con il peggior arretramento degli ultimi 10 mesi. La crescita dell'incertezza è testimoniata anche dal rafforzamento del franco nei confronti dell'euro.

Anche le altre piazze europee iniziano la settimana in modo negativo. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax -1,48% a 7924,04 punti), Parigi (Cac 40 -1,93% a 3769,80 punti) e Milano (Ftse Mib -2,85 a 15'600 punti). Wall Street venerdì ha chiuso in calo (Dow Jones -0,17% a 14'514,11, Nasdaq -0,30 a 8042,85 punti).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS