Navigation

Borsa svizzera: apre in ribasso

Si parte puntando verso il basso. KEYSTONE/ENNIO LEANZA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 30 settembre 2020 - 09:06
(Keystone-ATS)

Apertura negativa per la borsa svizzera: alle 09.05 l'indice dei valori guida SMI segnava 10'200,14 punti, in flessione dello 0,29% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI perdeva lo 0,22% a 12'731,02 punti.

Il mercato è influenzato dall'esito incerto del dibattito elettorale di ieri fra il presidente americano Donald Trump e lo sfidante Joe Biden. Continuano anche a generare apprensioni i numeri del contagio da coronavirus.

Sul fronte interno sorvegliata speciale è Roche (-0,41%), che insieme al partner americano Regeneron ha annunciato progressi in relazione a un preparato anti-Covid. Tutti i principali valori si presentano negativi: particolarmente in difficoltà appare Credit Suisse (-1,46%).

L'avvio di seduta è stato poco tonico anche sulle altre piazze europee. Al momento è disponibile il dato di Francoforte (Dax -0,60% a 12'755 punti).

Wall Street ha terminato ieri in calo (Dow Jones -0,48% a 27.452,40 punti, Nasdaq -0,29% a 11'085,25 punti) e lo stesso ha fatto oggi Tokyo (Nikkei -1,50% a 23'185,98 punti).

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.