Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Apertura poco mossa per la borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 8381,58 punti (-0,10% rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI era in flessione dello 0,17% a 8286,47 punti.

L'attenzione è oggi concentrata sui dati congiunturali europei: sia in Germania che in Francia l'evoluzione del prodotto interno lordo è risultata inferiore alle previsioni. I dati per l'insieme dell'UE sono attesi per la tarda mattinata.

Gli impulsi da oltre Oceano non sono univoci. Wall Street ha terminato in rialzo (Dow Jones +0,55% a 16'651,80 punti, Nasdaq +1,02% a 4434,12 punti) e lo stesso ha fatto Tokyo (+0,66% a 15'314,57), ma Cina e Hong Kong hanno mostrato una tendenza alla debolezza.

Sul fronte interno gli occhi sono puntati sul mercato allargato, con la pubblicazione di una serie di dati semestrali. I movimenti delle blue chip rimangono frazionali, con l'unica eccezione della sempre volatile Transocean.

L'avvio di seduta è stato poco ispirato anche per le altre piazze europee. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax -0,25% a 9175,71 punti), Londra (Ftse 100 -0,13% a 6647,85 punti), Parigi (Cac 40 -0,43% a 4176,93 punti) e Milano (Ftse Mib -0,55% a 19'420 punti).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS