Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Apertura poco mossa per la borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 8781,88 punti (+0,06% rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI era in crescita dello 0,07% a 8647,94 punti.

Alla luce delle crisi politiche a Hong Kong, in Medio Oriente e in Ucraina fra gli investitori domina la cautela. Qualche impulso potrebbe però arrivare nel corso della seduta da alcuni dati macroeconomici: sono in programma ragguagli sul mercato del lavoro in Germania, l'inflazione nell'Eurozona e l'indice americano dei manager degli acquisti. Per quanto riguarda i singoli titoli mancano notizie di rilievo e i movimenti non superano il mezzo punto percentuale.

Wall Street ha terminato ieri in calo (Dow Jones -0,25% a 17'071'22 punti, Nasdaq -0,14% a 4505,85 punti) e lo stesso ha fatto oggi Tokyo (Nikkei -0,84% a 16.173,52 punti).

L'avvio di seduta è stato meno anemico sulle altre piazze europee. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax +0,25% a 9446,81 punti), Londra (Ftse 100 +0,16% a 6657,51 punti), Parigi (Cac 40 +0,40% a 4375,38 punti) e Milano (Ftse Mib +0,40%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS