Apertura poco mossa per la borsa svizzera: alle 09.05 l'indice dei valori guida SMI segnava 10'673,84 punti, in progressione dello 0,17% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI guadagnava lo 0,16% a 12'916,07 punti.

La firma della prima fase dell'accordo commerciale fra Cina e Stati Uniti non sta provocando euforia: è opinione generale che rappresenta sì una tregua nella vertenza commerciale, ma non sono attesi ulteriori rapidi progressi.

Sul fronte interno sorvegliata speciale è Geberit (-5,06%), che ha informato sull'andamento degli affari nel 2019. Il titolo più ispirato è Lonza (+0,36%).

L'avvio di seduta è stato in ordine sparso sulle altre piazze europee. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax +0,15% a 13'451,35 punti), Londra (Ftse 100 -0,10% a 7635,35 punti), Parigi (Cac 40 +0,23% a 6039,62 punti) e Milano (Ftse Mib +0,41% a 23'861 punti).

Wall Street ha chiuso ieri in positivo (Dow Jones +0,31% a 29'030,22 punti, Nasdaq +0,08% a 9258,69 punti) e lo stesso ha fatto oggi Tokyo (Nikkei +0,07% a 23,933,13 punti).

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.