Navigation

Borsa svizzera: apre poco mossa

Tokyo è tornata attiva dopo diversi giorni di festività. KEYSTONE/AP/Eugene Hoshiko sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 27 luglio 2020 - 09:08
(Keystone-ATS)

Apertura poco mossa per la borsa svizzera: alle 09.05 l'indice dei valori guida SMI segnava 10'203,89 punti, in flessione dello 0,10% rispetto a venerdì, mentre il listino globale SPI perdeva lo 0,16% a 12'626,20 punti.

Gli investitori procedono con i piedi di piombo sulla scia delle tensioni fra Stati Uniti e Cina, nonché in considerazione dell'aumento di casi coronavirus. La situazione di timore è testimoniata anche dal prezzo del petrolio, che ha raggiunto livelli record. Il dollaro è molto debole.

Sul fronte interno l'attualità oggi è scarsa, ma nei prossimi giorni tornerà a essere pubblicata una grande quantità di risultati aziendali. A livello di singoli titoli fra le blue chip le variazioni si presentano solo frazionali, con le eccezioni di UBS (-1,11%) e Swatch (+1,27%)

Anche altre piazze europee hanno avviato le contrattazioni deboli: nel dettaglio sono al momento disponibili Francoforte (Dax +0,20% a 12'866 punti) e Parigi (Cac 40 -24% a 4944 punti).

Wall Street ha chiuso venerdì in ribasso (Dow Jones -0,69% a 26'469,34 punti, Nasdaq -0,94% a 10'363,18 punti) e lo stesso ha fatto oggi - dopo diversi giorni di festività - Tokyo (Nikkei -0,16% a 22'715,85 punti).

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.