Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - La Borsa svizzera prosegue la seduta in rialzo e dopo una contrazione temporanea ha ampliato sempre più i guadagni. Alle 11.35 l'SMI sale dello 0,97% a 6438.23 punti, l'SPI dello 0,84% a 5645.53 punti. Il listino principale è sempre trainato da Novartis, che guadagna il 3,44%.
Un comitato di esperti ha raccomandato alla FDA, l'autorità sanitaria statunitense, di omologare il nuovo medicinale del gruppo renano contro la sclerosi multipla. In controtendenza gli altri due pesi massimi difensivi: Nestlé perde lo 0,55% e Roche lo 0,51%.
In forte crescita anche i titoli bancari: UBS guadagna il 2,76%, Credit Suisse il 2,75% e Julius Bär l'1,87%. Un tribunale distrettuale di New York ha respinto una denuncia collettiva contro UBS in relazione ai titoli ARS. Nella sentenza pubblicata ieri, il giudice rileva che i querelanti non hanno potuto provare le accuse di manipolazione del mercato sollevate contro la banca svizzera.

SDA-ATS