Avvio in flessione stamane per la Borsa svizzera, dopo le forti progressioni dei giorni scorsi. Verso le 09.20, l'indice SMI dei titoli guida cedeva l'1,57% a 9059.60 punti. L'indice completo SPI perdeva l'1,34% a 10'997.51 punti.

Avvio in forte calo anche per le principali Borse europee. Francoforte perde il 2,07% con il Dax a quota 9.793 punti. Parigi segna un -2,41% con il Cac 40 a 4.433 punti. Londra registra un -3,18 il Ftse 100 a 5.635 punti. A Milano, l'indice Ftse Mib cede l'1,97% a 17.018 punti.

La Borsa di Tokyo ha terminato l'ultima seduta della settimana in deciso rialzo con gli investitori che si sono mostrati fiduciosi sulle manovre di stimolo annunciate dai governi e dalle banche centrali, a fronte della contrazione economica provocata dal coronavirus a livello globale. Il Nikkei ha guadagnato il 3,88% a quota 19.389,43 punti.

Wall Street ha archiviato la sessione di ieri in forte crescita con l'avvicinarsi del via libera del Congresso al piano da 2'000 miliardi di dollari di aiuti per l'economia. Il Dow Jones ha chiuso in rialzo del 6,24% a 22'523,15 punti, il Nasdaq del 5,60% a 7797,54 punti, mentre lo S&P 500 ha messo a segno un progresso del 6,13% a 2627,30 punti.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.