Navigation

Borsa svizzera: avvio in lieve calo

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 giugno 2012 - 09:23
(Keystone-ATS)

Apertura in leggero arretramento per la Borsa svizzera. Gli investitori temono l'aggravarsi della crisi dell'euro e si mostrano molto cauti in attesa dell'Eurosummit di giovedì e venerdì. Alle 09.15 circa il listino principale SMI segna 5934,90 punti, in calo dello 0,16%. L'indice allargato SPI è a quota 5513,51 (pure -0,16%).

Segnali negativi provengono dal peggioramento del giudizio di Moody's su 28 banche spagnole. Preoccupa anche il rallentamento della congiuntura cinese, hanno osservato gli operatori.

La Borsa di Tokyo ha chiuso stamane in calo dello 0,81%, scontando una seduta segnata dalla prudenza degli investitori sugli sviluppi della crisi dell'Eurozona. Il Nikkei ha terminato a 8663,99 punti. Ieri a Wall Street il Dow Jones ha perso l'1,09% a 12.502,66 punti e il Nasdaq l'1,95% a 2836,16 punti.

A Milano dopo il tonfo di ieri la seduta è partita all'insegna della stabilità. Il Ftse Mib All Share segna un rialzo dello 0,24% a 14.099 punti. Andamento positivo anche a Londra, con l'indice FTSE 100 in aumento dello 0,26% a quota 5464,7. Lo stesso vale per Francoforte con il Dax che cresce dello 0,42% a 6157,84 punti e Parigi, dove l'indice Cac 40 guadagna lo 0,18% a a 3027 punti.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?