Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Avvio in positivo oggi alla Borsa svizzera, dopo che ieri sera la Federal Reserve statunitense ha annunciato che i tassi d'interesse rimarranno bassi. Verso le 9:30 l'indice dei valori guida SMI guadagnava lo 0,42% a 8693,80 punti e quello allargato SPI cresceva del 0,44% a 8584,38 punti.

In rialzo aprono anche le principali piazze europee: a Milano il Ftse Mib sale dello 0,82% a 22'212 punti, a Londra l'indice FTSE-100 progredisce dello 0,59% a 6818,66 punti, a Parigi il Cac 40 avanza dello 0,78% a 4565,81 punti e infine a Francoforte il Dax segna un +0,89% a 10'018,91 punti.

La borsa di Tokyo ha terminato gli scambi a +1,62%, vicino ai massimi degli ultimi cinque mesi, con le stime di una prosecuzione dell'allentamento monetario negli Usa. L'indice Nikkei sale di 245,36 punti, a 15'361,16.

La decisione della Fed ha sostenuto anche Wall Street che ieri sera ha chiuso in territorio positivo: il Dow Jones è cresciuto dello 0,58% a 16906,62 punti, mentre il Nasdaq è progredito dello 0,59% a 4362,84 punti, ai massimi degli ultimi quattordici anni.

SDA-ATS