Navigation

Borsa svizzera: avvio incerto

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 agosto 2011 - 09:37
(Keystone-ATS)

Apertura incerta alla Borsa svizzera. Dopo le prime battute in negativo, i listini sono risaliti al di sopra della parità, per poi ripiegare nuovamente. Verso le 09.30 l'indice SMI dei titoli guida segna 5092,13 punti, in lieve calo dello 0,03%. L'indice allargato SPI è a quota 4637,22 (-0,09%).

Dopo la chiusura delle piazze europee, a New York venerdì le perdite si erano ampliate, tendenza che oggi ha trascinato al ribasso le borse asiatiche. D'altro canto i futures sugli indici di Wall Street segnalano un'apertura in calo.

La Borsa di Tokyo ha terminato gli scambi con l'indice Nikkei in discesa dell'1,04%, a quota 8628,13, scontando la solidità dello yen e i timori sull'economia globale con le incertezze sulla tenuta degli Usa.

Incerte anche le altre principali borse europee. Avvio di seduta negativo per la borsa di Milano. L'indice Ftse Mib segnava un calo dell'1,13% a 14.434 punti. Successivamente è risalito al di sopra della parità. A Francoforte il Dax cede in apertura l'1,28% a 5412,75 punti, per poi riprendere quota. La Borsa di Parigi ha aperto in flessione dello 0,85%, con l'indice Cac 40 che è sceso sotto i 3.000 punti, a 2.991,20. Successivamente ha recuperato portandosi in territorio positivo. Anche alla Borsa di Londra l'indice FTSE 100 è partito in negativo per poi mettere a segno un guadagno dello 0,49% a 5065,21 punti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?