Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo le prime battute in territorio positivo favorita dall'allentamento della tensione nella cirsi siriana e dalla chiusura di Wall Street, la Borsa svizzera ha praticamente azzerato i guadagni. Alle 09.20 circa il listino principale SMI era a quota 8.052,37, in aumento dello 0,01%. L'indice completo SPI era a quota 8.052,37 (+0,04%).

Tra le blue chip Richemont, che ha pubblicato stamane le vendite dei primi cinque mesi dell'esercizio corrente, in crescita del 4%, lascia sul terreno il 3,58%.

Chiusura in rialzo per l'indice Dow Jones a Wall Street che a fine giornata segnava +0,89% a 15.326,60 punti. Il Nasdaq ha chiuso a 3.725,01 punti (-0,11%).

La Borsa di Tokyo ha terminato gli scambi in calo dello 0,26%, scontando una pausa dopo i robusti guadagni di inizio settimana e il recupero dello yen su mercati valutari. L'indice Nikkei si è attestato a quota 14.387,27.

Avvio di seduta fiacco per Milano. Il Ftse Mib segna un calo dello 0,09% a 17.546 punti . A Londra l'indice FTSE 100 è in rialzo marginale (+0,03% a 6590,72 punti). .Apertura positiva a Francoforte, con l'indice Dax che avanza dello 0,16% a 8.509,49 punti. A Parigi l'indice Cac 40 è in lieve arretramento (-0,04% a quota 4.117,66).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS