Ancora un avvio incerto per la Borsa svizzera, con gli investitori sempre preoccupati per la discussione sul debito negli Stati Uniti e in attesa di dati sulla fiducia dei consumatori europei e americani. Dopo i primi scambi in rialzo gli indici sono subito scivolati sotto la parità. Alle 09.35 l'SMI cede lo 0,12% a 8051,55 punti, l'SPI lo 0,10% a 7638,48 punti.

Avvio debole anche per le principali piazze europee, con il FTSE 100 a Londra che perde lo 0,06% a 6561,45 punti, il DAX di Francoforte che avanza dello 0,10% a 8672,82 punti, il CAC 40 di Parigi che cresce dello 0,08% a 4190,19 punti e il FTSE Mib di Milano invariato a quota 17'873.

Stamani alla Borsa di Tokyo il Nikkei ha chiuso con una flessione dello 0,26% a 14'760,07 punti. Mentre ieri sera a Wall Street il Dow Jones ha terminato la seduta con un rialzo dello 0,36% a 15'328,30 punti e il Nasdaq dello 0,70% a 3787,43 punti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.