Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Apertura in flessione stamattina per la borsa svizzera. Verso le 09.10, l'indice dei titoli guida SMI scendeva dello 0,71% a 6405,47 punti. In arretramento anche l'indice allargato SPI, che accusa una perdita dello 0,67% a 5542,18 punti. Sotto pressione i titoli bancari e assicurativi.
Tra le blue chip, Novartis sale dell'1,44%. Oggi il gigante farmaceutico ha comunicato risultati record per il 2009. Daniel Vasella ha anche annunciato che lascerà il posto di CEO, concentrandosi sul suo mandato di presidente del Cda.
Sugli altri mercati finanziari europei, a Milano il primo Ftse Mib segnava una perdita dello 0,83% a 22.183 punti. In flessione anche la Borsa di Londra, con l'indice Ftse100 a 5.227,6 punti, in perdita dello 0,62%. Apertura in ribasso anche per Francoforte, con l'indice Dax in arretramento dello 0,66%. Avvio in discesa anche per Parigi, con l'indice Cac40 che perde lo 0,60%.
La Borsa di Tokyo ha terminato gli scambi in ribasso dell'1,78% a 10.325,28 punti, a ridosso dei minimi della seduta, sulla scia del rafforzamento dello yen sui mercati valutari e delle incertezze sull'economia nipponica.
La borsa di New York ha terminato invece gli scambi in positivo dopo tre sedute consecutive di calo. Gli investitori rimangono tuttavia cauti nell'attesa della Fed e dei dati sul Pil. Il Dow Jones è avanzato dello 0,2%, a 10.196,86 punti. Lo S&P 500 è salito dello 0,5%. Il Nasdaq ha guadagnato lo 0,3%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS