Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Avvio nettamente in ribasso stamani nelle principali piazze europee, sulla scia di Tokyo e Wall street. Non fa eccezione la Borsa svizzera: stamani poco dopo le 09:20 l'indice SMI segnava -0,68% a 6268,07 punti e quello allargato SPI -0,70% a 5523,98 punti.
A Piazza Affari il primo indice Ftse Mib scende dell'1,58% a 19.813 punti, l'Ftse It All-Share dell'1,47% a quota 20.360. Alla Borsa di Londra l'indice Ftse-100 cede l'1,26% a 5.007,81 punti. Alla borsa di Parigi l'indice Cac 40 è in flessione dell'1,55%, a 3.520,33 punti. Netto calo anche alla Borsa di Francoforte con l'indice Dax che perde l'1,55% a 6.061,68 punti.
La Borsa di Tokyo ha chiuso in ribasso dell'1,27%, sulla scia del rafforzamento dello yen sulle principali valute internazionali e sui nuovi timori per la tenuta del debito di alcuni Paesi europei. L'indice Nikkei si è portato a 9.570,67 punti, 123,27 in meno della chiusura di ieri, scontando soprattutto le vendite dei titoli delle principali società esportatrici.
Chiusura in territorio leggermente negativo ieri per Wall Street. Il Dow Jones, dopo varie oscillazioni, ha ceduto lo 0,07% a 10.136,08 punti, il Nasdaq lo 0,13% a 2.220,65 punti mentre lo S&P 500 ha lasciato sul terreno lo 0,22% a 1.074,43 punti. Oggi dagli Stati Uniti è atteso in particolare il dato sulla fiducia dei consumatori di giugno.

SDA-ATS