Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Apertura in ribasso stamane alla Borsa svizzera. Nella prima mezz'ora i listini hanno riguadagnato un po' di terreno. Alle 09.30 circa l'indice SMI dei titoli guida era a quota 6129.69, in calo dello 0,05%. L'indice allargato segnava 5416.37 punti (-0,19%).
L'attenzione è puntata su svariate aziende che hanno presentato oggi i risultati semestrali. Tra queste il Credit Suisse che, malgrado abbia fatto meglio delle attese per quanto riguarda l'utile netto, è in calo del 2,24%. ABB avanza dell'1,83%, Roche dello 0,29%. Lonza sale dello 0,63%, mentre Syngenta lascia sul terreno il 5,37%.
Chiusura in calo a Wall Street dopo le parole del presidente della Fed Ben Bernanke secondo il quale c'è ancora incertezza nell'economia. Il Dow Jones ha perso l'1,07% a quota 10.120,53, il Nasdaq l'1,58% a 2187,33.
La Borsa di Tokyo ha chiuso gli scambi in territorio negativo (-0,62%), per la quinta seduta di fila. Il Nikkei è scivolato a 9.220,88 punti.
La Borsa di Londra ha avviato gli scambi con l'indice Ftse-100 in discesa dello 0,44% a 5191,51 punti. A Francoforte il Dax perde lo 0,38% a quota 5967,59 e a Parigi l'indice Cac 40 è in calo dello 0,59% a 3473,48 punti. Apertura in ribasso anche per Piazza Affari: l'indice Ftse Mib è in flessione dello 0,62% a 20.013 punti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS