Navigation

Borsa svizzera: avvio negativo

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 novembre 2010 - 10:00
(Keystone-ATS)

ZURIGO - La Borsa svizzera ha aperto oggi le contrattazioni in calo, ma gli indici si stanno già avvicinando alla parità. Alle 9.25 circa l'SMI perde lo 0,05% a 6578.42 punti, l'SPI lo 0,08% a 5852.23 punti.
Inizio di seduta negativo anche per le principali piazze europee, con il Dax in ribasso dello 0,41% a 6.759,59 punti a Francoforte, il FTSE 100 in calo dello 0,41% a 5.851,07 punti a Londra e il CAC 40 in contrazione dello 0,57% a 3.923,25 punti a Parigi. A Milano il Ftse Mib arretra dello 0,47% a 21.475 punti.
Stamani alla Borsa di Tokyo l'indice Nikkei ha chiuso gli scambi a quota 9.830,52, in rialzo dell'1,40%, portandosi ai massimi degli ultimi quattro mesi con la frenata dello yen sul dollaro che ha sostenuto gli acquisti dei titoli delle principali società esportatrici.
Ieri sera Wall Street ha invece terminato in calo, con il Dow Jones che ha perso lo 0,53% a 11.346,75 punti, il Nasdaq lo 0,66% a 2.562,98 punti e lo S&P 500 lo 0,81% a 1.213,40 punti. Il piano della Fed da 600 miliardi di dollari, oggetto di aspre critiche a livello globale e di confronto fra Stati Uniti e resto del mondo, preoccupa gli investitori e riaccende i timori di inflazione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?