Navigation

Borsa svizzera: avvio negativo

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 gennaio 2020 - 09:34
(Keystone-ATS)

Avvio al ribasso oggi per la Borsa svizzera, sulla scia delle preoccupazioni per il misterioso virus che ha colpito la Cina: verso le 09.20, l'indice SMI cedeva lo 0,55% a 10'781.79 punti. L'indice completo SPI perdeva lo 0,40% a 13'064.50 punti.

Tranne Lonza e Nestlé, tutti i titoli del listino principale sono in calo, con UBS che cede oltre il 5% dopo la presentazione odierna dei risultati 2019.

Avvio negativo anche sui principali mercati europei: a Milano, il Ftse Mib cede lo 0,6%. In rosso anche Londra (-0,8%), Parigi (-0,73%) e Francoforte (-0,64%).

La borsa di Tokyo ha terminato la seduta col segno meno, con gli investitori che hanno fatto scattare le prese di profitto dopo che il Nikkei ha raggiunto i massimi in 16 mesi e mentre aumentano i timori un'espansione del contagio della corona virus proveniente dalla Cina. L'indice di riferimento ha ceduto lo 0,91% a quota 23'864,56 punti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.