Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Apertura positiva per la Borsa svizzera, sulla scia dell'andamento favorevole di ieri a New York e di stamane in Asia. Alle 09.25 circa l'indice principale SMI segna 6496,25 punti, in aumento dello 0,18%. L'indice allargato SPI è a quota 5705,42 (+0,22%).
Dati congiunturali statunitensi hanno mitigato i timori circa l'inflazione, hanno rilevato gli operatori. Inoltre il successo di alcune emissioni di obbligazioni statali europee hanno attenuato le preoccupazioni per l'indebitamento.
A Wall Street il Dow Jones ha chiuso con un rialzo del 2,1% a 10.404,77 punti e il Nasdaq è salito del 2,76% a 2305.88 punti. La Borsa di Tokyo ha terminato gli scambi con l'indice Nikkei in progressione dell'1,81%, a 10.067,15 punti, tornando sopra la quota psicologica dei 10.000 punti.
Anche Piazza Affari ha avviato le contrattazioni con il segno più. L'indice Ftse Mib avanza dello 0,68% a 20.723 punti mentre il Ftse All Share sale dello 0,63% a 21.266 punti. Apertura in aumento pure a Londra: l'indice Ftse 100 guadagna lo 0,56% a 5247,11 punti. Tendenza analoga a Francoforte, dove il Dax segna un aumento dello 0,45% a quota 6203,01, e a Parigi, con l'indice Cac 40 in crescita dello 0,77% a 3689,65 punti.

SDA-ATS