Navigation

Borsa svizzera: chiude al rialzo, SMI +0,59%

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 ottobre 2010 - 17:52
(Keystone-ATS)

ZURIGO - Giornata positiva per la borsa svizzera: l'indice dei valori guida SMI ha chiuso a 6351,01 punti (+0,59% rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI ha guadagnato lo 0,60% a 5640,84 punti.
Il Fondo monetario internazionale ha leggermente abbassato le previsioni di crescita mondiale per il 2011: il taglio è stato in particolare consistente (ed esteso anche all'anno in corso) per quanto riguarda gli Usa. Sempre oltre Oceano è stato pubblicato il sondaggio Adp sull'impiego che, in controtendenza rispetto alle attese, mette in luce un calo dei posti di lavoro in settembre negli Stati Uniti. Sui mercati valutari il dollaro ha toccato nuovi minimi nei confronti di euro e franco.
Per quanto riguarda l'UE dall'Irlanda è giunta la notizia - dall'impatto peraltro limitato sulle borse - di un taglio del rating da parte dell'agenzia Fitch. Scarse erano le novità sul fronte aziendale: in Svizzera la stagione dei bilanci trimestrali sarà inaugurata venerdì da Givaudan.
Fra i singoli titoli elvetici si sono mossi bene i bancari UBS (+1,71% a 17,23 franchi), Credit Suisse (+0,75% a 42,92 franchi) e Julius Bär (+0,77% a 36,78 franchi), mentre non è emersa una tendenza univoca per gli assicurativi Swiss Re (+0,88% a 43,50 franchi) e Zurich (-0,52% a 230,80 franchi).
Tra i valori più sensibili alla congiuntura forte rimbalzo di Adecco (+4,09% a 52,20 franchi), dopo il calo di ieri, mentre con il trascorrere dello ore ABB (+1,06% a 20,99 franchi) ha perso un po' di terreno e Holcim (+0,16% a 63,05 franchi) è passata temporaneamente anche in territorio negativo. SGS (+2,51% a 1595,00 franchi) è apparsa molto tonica, dopo aver recentemente subito una fase di ribassi. Praticamente al palo è invece rimasta Swisscom (+0,20% a 398,90 franchi), dopo il via libera in Italia all'opa su Fastweb.
I difensivi Nestlé (+0,48% a 52,70 franchi), Novartis (-0,09% a 55,70 franchi) e Roche (+0,65% a 138,40 franchi) hanno perso in parte vigore nel corso della seduta.
Nel mercato allargato erano tre i titoli al centro dell'interesse: Vögele (+4,42% a 47,20 franchi), dopo l'annuncio che Migros ha aumentato dal 15 al 20% la sua quota, Schindler (+0,29% a 105,00 franchi), che ha fatto sapere di aver ottenuto un importante ordine negli Usa, e Cosmo (+4,30% a 18,20 franchi), che ha presentato buone nuove riguardo a un prodotto contro la caduta dei capelli.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.