Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - La Borsa svizzera, in perdita per gran parte della seduta, ha recuperato terreno dopo la pubblicazione di dati macroeconomici americani positivi e con il miglioramento a Wall Street. L'indice dei titoli guida SMI ha chiuso a 6519,25 punti, in crescita dello 0,38%. L'indice complessivo SPI ha terminato la giornata a quota 5852,35 (+0,14%).
Nel pomeriggio è stato annunciato che nell'economia privata americana sono stati creati 297'000 posti di lavoro in dicembre, secondo i risultati del sondaggio mensile ADP. Gli analisti interrogati dalla Reuters si attendevano solo 100'000 nuovi impieghi. D'altro canto l'indice Ism che monitora l'andamento del comparto dei servizi negli Stati Uniti in dicembre è salito a 57,1 contro il 55 di novembre. Si tratta dell'incremento più forte da maggio 2006.
La piazza elvetica è stata frenata in particolare da Nestlé, che ha ceduto lo 0,55% (a 54,20 franchi). Novartis sul finale di seduta ha recuperato terreno e ha chiuso con un guadagno dell'1% (a 55,75 franchi). Lieve aumento per Roche (+0,15% a 137,50 franchi).
Fra i bancari, l'UBS ha registrato un incremento dell'1,14% (a 15,91 franchi), il Credit Suisse del 2,42% (a 40,20 franchi) e la Julius Bär dello 0,88% (a 44,48 franchi). Quanto agli assicurativi, aumento dello 0,59% per Swiss Re (a 51,40 franchi) e dello 0,57% per Zurich Financial (a 247,20 franchi).
Fra i valori più sensibili ai cicli congiunturali, ABB è in ribasso dello 0,99% (a 21,09 franchi), Holcim dello 0,56% (a 70,70 franchi), a causa di realizzi di guadagno, hanno indicato gli operatori. Adecco ha invertito tendenza e ha chiuso con un rialzo dell'1,93% (a 63,50 franchi).
Buona performance per Syngenta, avanzata del 2,92% (a 292,60 franchi). Ieri il titolo aveva già messo a segno un guadagno di oltre il 3%. Sull'azione del gruppo basilese ha influito positivamente il risultato migliore delle attese presentato ieri sera dalla concorrente americana Moasic, hanno rilevato gli operatori. Come già ieri robusto incremento per Transocean, salita del 3,61% (a 68,95 franchi).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS