Navigation

Borsa svizzera: chiude in rialzo, SMI +0,19%

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 novembre 2019 - 17:43
(Keystone-ATS)

La borsa svizzera chiude in lieve rialzo una seduta a lungo trascorsa in territorio negativo. L'indice dei valori guida SMI ha terminato a 10'385,74 punti, in progressione dello 0,19%, mentre il listino globale SPI ha guadagnato lo 0,22% a 12'537,58 punti.

Un certo rallentamento era atteso, considerato che diversi listini - fra cui quello elvetico - sono saliti a livelli record negli ultimi giorni. A ostacolare ulteriori grandi avanzate è stata in particolare la contrazione del prezzo del petrolio. Inoltre sembra allontanarsi la prospettiva di rapidi progressi nel braccio di ferro commerciale fra Stati Uniti e Cina, dopo che il senato americano ha chiesto che siano garantiti i diritti umani a Hong Kong.

Per quanto riguarda i singoli titoli al centro dell'attenzione figurava Alcon (-2,14% a 57,08 franchi), che ha pubblicato ieri sera i risultati trimestrali. In ordine sparso si sono mossi i valori più sensibili ai cicli economici come ABB (-0,23% a 21,66 franchi), Adecco (+0,10% a 61,38 franchi), LafargeHolcim (-0,12% a 51,54 franchi), Sika (-0,20% a 171,65 franchi) e Geberit (+0,57% a franchi). Più convincenti, nel segmento del lusso, sono apparse Richemont (+0,72% a 75,62 franchi) e Swatch (+0,80% a 278,40 franchi).

Si sono allontanati poco dalla parità i bancari UBS (-0,13% a 11,98 franchi) e Credit Suisse (+0,15% a 12,98 franchi), nonché gli assicurativi Zurich (-0,28% a 390,80 franchi), Swiss Life (+0,14% a 497,30 franchi) e Swiss Re (-0,14% a 106,45 franchi).

Il lavoro di traino del listino è stato così affidato essenzialmente ai pesi massimi difensivi Roche (+0,28% a 302,75 franchi) - che ha segnato un nuovo massimo di sempre - e Novartis (+0,73% a 89,86 franchi), mentre Nestlé (+0,21% a 104,30 franchi) ha palesato minore dinamismo. Completano il quadro delle blue chip Givaudan (-0,24% a 2893,00 franchi), Lonza (+0,96% a 335,70 franchi) e SGS (-0,43% a 2555,00 franchi).

Nel mercato allargato si è messa in luce Evolva (+5,69% a 0,18 franchi), sulla scia di un'intervista al Ceo Oliver Walker che ha parlato di una maggiore focalizzazione sulla redditività.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.