Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Borsa svizzera: chiude in rialzo, SMI +0,42%

Grazie a un colpo di reni nel finale la borsa svizzera è riuscita a chiudere in discreto rialzo una seduta che ha visto i corsi partire bene per poi scivolare in territorio negativo.

L'indice dei valori guida SMI ha terminato a 8907,39 punti, in progressione dello 0,42% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI ha guadagnato lo 0,31% a 10'432,30 punti. In Svizzera i fari erano puntati su ABB (+1,52% a 20,06 franchi), favorita dalle voci che la vedrebbero in negoziazione per vendere il comparto reti elettriche. In ordine sparso si sono mossi gli altri valori particolarmente sensibili ai cicli economici come Adecco (-0,23% a 48,16 franchi), LafargeHolcim (+0,15% a 46,09 franchi), Geberit (-0,13% a 380,60 franchi) e Sika (-2,78% a 125,80 franchi). Nel segmento del lusso Richemont (+0,75% a 66,98 franchi) si è fatta preferire a Swatch (-0,63% a 316,70 franchi), dopo che nelle sedute precedenti era accaduto il contrario.

Fermi al palo sono rimasti i bancari Credit Suisse (-0,24% a 12,38 franchi), UBS (+0,11% a 13,63 franchi) - che dovrà aspettare il 20 febbraio per conoscere la sentenza del processo in Francia - e Julius Bär (-0,25% a 43,61 franchi). Sono avanzati gli assicurativi Zurich (+0,94% a 312,60 franchi) e Swiss Re (+0,09% a 89,64 franchi), ma non Swiss Life (-0,29% a 382,20 franchi). Nestlé (+0,64% a 84,52 franchi), che ha annunciato lo spostamento di posti di lavoro all'interno del canton Vaud con lo scopo di operare risparmi, è rimasta dietro ai due altri pesi massimi difensivi, Novartis (+0,73% a 88,14 franchi) e Roche (+1,15% a 250,30 franchi).

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.