Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Borsa svizzera: chiude in rialzo, SMI +0,71%

La borsa svizzera ha chiuso in rialzo la sua seduta di metà settimana. L'indice dei valori guida SMI ha terminato a 8388,71 punti (+0,71% rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI ha guadagnato lo 0,69% a 8300,17 punti.

Il mercato ha preso atto senza eccessive reazioni di alcuni dati congiunturali inferiori alle attese, relativi alle vendite al dettaglio negli Usa, al prodotto interno lordo in Giappone, nonché alla produzione industriale in Cina e nell'Eurozona.

L'atmosfera generale appare più serena: confrontati con risultati aziendali positivi, gli investitori sembrano meno apprensivi riguardo ai rischi geopolitici tuttora esistenti, come peraltro testimoniato anche dal calo dell'indice di volatilità. La maggiore propensione all'azione è osservabile anche attraverso l'accresciuto interesse che stanno suscitando i titoli di stato dei paesi del sud dell'Europa.

Per quanto riguarda i singoli valori buono è stato il comportamento di Credit Suisse (+1,19% a 24,72 franchi), UBS (+1,28% a 15,88 franchi) - favorita da un commento di Morgan Stanley - e Julius Bär (+1,29% a 39,40 franchi). Non hanno avuto un orientamento unitario gli assicurativi Swiss Re (-0,07% a 73,40 franchi) e Zurich (+0,78% a 270,10 franchi).

Hanno terminato sotto i massimi di giornata le azioni maggiormente dipendenti dalla congiuntura come ABB (+0,34% a 20,42 franchi), Adecco (+0,23% a 65,85 franchi), Geberit (+0,33% a 300,40 franchi) - Goldman Sachs ha aumentato l'obiettivo di corso dopo i semestrali - e Holcim (+0,92% a 70,95 franchi). Hanno perso un po' di smalto nel finale anche, nel segmento del lusso, Swatch (+0,37% a 489,50 franchi) e Richemont (+0,81% a 86,75 franchi). In linea con il listino si sono mossi i pesi massimi difensivi Nestlé (+0,51% a 69,15 franchi), Novartis (+1,03% a 78,70 franchi) e Roche (+0,62% a 260,50 franchi).

Completano il quadro delle blue chip Actelion (+1,52% a 106,80 franchi), Givaudan (+1,02% a 1489,00 franchi), SGS (+0,30% a 2017,00 franchi), Swisscom (+1,68% a 513,50 franchi), Syngenta (-0,12% a 322,90 franchi) e Transocean (-0,67% a 35,45 franchi).

Nel mercato allargato sono stati accolti molto bene i risultati semestrali di Swiss Life (+7,06% a 226,00 franchi), rivelatisi superiori alle attese. Hanno informato sull'andamento degli affari anche Schindler (-2,26% a 129,60 franchi), Valiant (+0,86% a 82,40 franchi), SFS (+2,12% a 67,40 franchi), Tecan (-0,81% a 98,25 franchi) e Conzzeta (+1,39% a 3575,00 franchi). Sugli scudi Nobel Biocare (+4,02% a 16,80 franchi), che ha beneficiato di una raccomandazione di Credit Suisse.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.