Navigation

Borsa svizzera: chiude in ribasso, SMI -0,34%

La seduta si è movimentata nel finale. KEYSTONE/CHRISTIAN BEUTLER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 09 luglio 2020 - 17:52
(Keystone-ATS)

La borsa svizzera ha chiuso oggi in ribasso una seduta che era stata a lungo positiva. L'indice dei valori guida SMI ha terminato a 10'143,38 punti, in flessione dello 0,34% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI ha perso lo 0,28% a 12'566,95 punti.

Come le altre piazze continentali anche il mercato elvetico ha dapprima cercato di concentrarsi su titoli ad alto contenuto tecnologico, sulla scia dei livelli record raggiunti dal Nasdaq a Wall Street. Gli investitori hanno anche continuato a guardare agli sviluppi sul fronte della pandemia di coronavirus, mentre in ambito macroeconomico gli ultimi dati sul mercato del lavoro americano sono risultati migliori delle attese.

Per tutta la giornata gli indici elvetici si sono così mostrati in rialzo frazionale, ma nel finale il vento è cambiato, quando la borsa di New York, all'inizio esitante, si è orientata decisamente verso il basso.

Per quanto riguarda i singoli titoli hanno così ripiegato i valori particolarmente sensibili alla congiuntura come ABB (-0,87% a 22,80 franchi), Adecco (-0,98% a 44,48 franchi) e LafargeHolcim (-1,25% a 41,79 franchi). Nel segmento del lusso, Swatch (-0,21% a 189,35 franchi) si è mossa in linea con Richemont (-0,16% a 62,22 franchi).

Fra i bancari UBS (-0,81% a 11,00 franchi) si è fatta a lungo preferire a Credit Suisse (-1,81% a 9,66 franchi), ma nell'ultima ora ha virato in negativo. Nello stesso comparto finanziario non hanno brillato gli assicurativi Zurich (-0,86% a 335,10 franchi), Swiss Re (-1,64% a 73,04 franchi) - che ha pubblicato una stima relativa agli oneri globali provocati nel settore dal Covid-19 - e Swiss Life (-1,15% a 344,80 franchi).

Fra i pesi massimi difensivi Roche (+0,73% a 332,95 franchi) ha trainato il listino, mentre si sono defilati Nestlé (-0,38% a 105,58 franchi) e Novartis (-0,73% a 81,90 franchi). Nel mercato allargato l'attenzione era puntata su Partners Group (+0,39% a 879,40 franchi), che in settembre sostituirà Adecco in seno all'SMI, e su Barry Callebaut (+1,49% a 1835,00 franchi), che oggi ha informato sull'andamento degli affari.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.