Navigation

Borsa svizzera: chiude positiva (SMI +0,53%)

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 novembre 2012 - 18:11
(Keystone-ATS)

I positivi dati congiunturali giunti oggi dalla Cina e l'esito dell'asta di titoli spagnoli, con richieste superiori all'offerta del Tesoro iberico, hanno influito positivamente sulla Borsa svizzera che in chiusura di seduta ha anche migliorato i guadagni della mattina. L'indice guida SMI ha così chiuso in rialzo dello 0,53% a 6'679,11 punti e quello allargato SPI ha raggiunto i 6'149,04 punti (+0,53%).

Oggi Wall Street è chiusa per la festività di Thanksgiving. In Cina la produzione industriale prosegue nella sua tendenza positiva. Secondo i dati preliminari diffusi oggi dall'Hong Kong&Shanghai Banking Corporation (Hsbc), in novembre l'indice Pmi si è attestato a 50,4 punti rispetto al 49,5 della lettura finale di ottobre. Gli economisti ritengono che un livello oltre la soglia dei 50 punti indichi che la produzione industriale è in crescita.

A spingere al rialzo i listini sono stati in particolare i pesi massimi difensivi, con in testa Novartis (+0,81% a 56,10 franchi), seguita da Nestlé (+0,34% a 59,45 franchi) e Roche (+0,28% a 178,20 franchi). Contrastati i bancari: UBS +0,97 a 14.60 franchi, CS -0,42% a 21,15 franchi e Julius Bär +1,22% a 31,48 franchi.

Per quanto riguarda i titoli più legati alla congiuntura ABB ha segnato il guadagno maggiore tra i 20 principali titoli svizzeri ed è avanzata dell'1,40% a 17,40 franchi, Adecco ha ceduto lo 0,14% a 44,19 franchi e Holcim 0,24% a 61,60 franchi. Contrastati anche i titoli più legati ai prodotti del lusso: Richemont ha segnato -0,29% a 68,35 franchi, mentre Swatch è avanzata dello 0,88% a 436 franchi. Per quanto riguarda gli assicurativi, Swiss Re ha guadagnato lo 0,23 a 66.50 franchi, mentre Zurich Insurance è avanzata dell'1,13% a 231,70 franchi.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?