Navigation

Borsa svizzera: chiusura in forte ribasso, SMI -4,09%

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 agosto 2011 - 18:03
(Keystone-ATS)

Giornata molto negativa oggi per la Borsa svizzera, che ha scontato sia la chiusura per la Festa nazionale di ieri sia l'incertezza legata all'accordo Usa sull'aumento del tetto del debito.

Nel pomeriggio l'indice SMI dei titoli guida ha toccato i minimi da due anni a questa parte, a quota 5.535,65, prima di fissarsi a fine seduta a 5.546,94, in calo del 4,09%. L'indice allargato SPI ha perso il 4,07% chiudendo a punti 5.098,89.

Dopo una mattinata già in affanno, nel pomeriggio a pesare sulle contrattazioni si sono aggiunti dati congiunturali americani negativi che evidenziano una flessione dei consumi Oltreoceano. Wall Street ha aperto al ribasso influendo negativamente anche sulla Borsa svizzera.

Le flessioni hanno interessato in modo particolare i titoli bancari. UBS ha perso addirittura il 7,70% a 12,10 franchi, CS Group il 7,41% a 26,35 franchi, Julius Baer il 4,58% a 32,07 franchi. Importanti contrazioni anche per quanto riguarda gli assicurativi Swiss Re (-5,44% a 41,90 franchi) e Zurich Financial (-3,57% a 181,20 franchi).

In forte perdita anche i titoli più sensibili ai cicli congiunturali, con Adecco che fatto segnare -6,10% a 44,61 franchi, Richemont -5,66% a 48,16 franchi, ABB -4,64% a 18,10 franchi, Swatch Group -4,90 a 407,20 franchi e Holcim -4,98% a 51,50 franchi. La tendenza al ribasso ha però toccato anche i difensivi Novartis (-4,52% a 46,31 franchi), Roche (-4,38% a 135,40 franchi) e, in misura minore, Nestlé (-1,29% a 49,60 franchi).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?