Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Al termine di una seduta quasi interamente negativa, gli indici della Borsa svizzera hanno recuperato un po' di terreno e hanno chiuso sopra la linea di demarcazione. L'SMI si attesta a 6'201.31 punti (+0,12%), l'SPI a 5'757.79 punti (+0,14%).

In attesa della riunione di domani del comitato direttivo della Banca centrale europea gli investitori si sono mostrati cauti. Stando a un operatore "i volumi scambiati sono stati modesti e l'andamento dei corsi era spesso casuale".

Oggi sono stati sotto pressione i titoli finanziari, i quali hanno però ridotto o annullato le perdite a fine seduta. UBS ha ceduto lo 0,98% a 11.15 franchi, Zurich lo 0,46% a 217.90 franchi, mentre Credit Suisse è salita dello 0,51% a 17.79 franchi e Julius Bär dello 0,96% a 34.82 franchi. Swiss Re ha chiuso invariata a 61.10 franchi.

Tra i pesi massimi difensivi, Nestlé è scesa dello 0,09% a 57.95 franchi. Roche è invece cresciuta dello 0,36% a 166.50 franchi e Novartis dello 0,19% a 53.90 franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS