Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Borsa svizzera, dopo ripresa scivolata sotto la parità

Andamento altalenante stamane per i listini alla Borsa svizzera. Dopo una partenza al ribasso, gli indici sono risaliti oltre la parità, per poi perdere buona parte dei guadagni.

Poco dopo le 11.30, l'indice SMI delle blue chip cedeva lo 0,12% a 8247,20 punti e l'indice completo SPI lo 0,09% a 8520,08 punti.

Gli unici titoli del listino principale in crescita sono al momento Givaudan (+0,47%), Swiss Re (+0,11%), Transocean (+1,23%), UBS (+0,86%) e Zurich (+2,24%).

Quest'ultimo titolo ha occupato le colonne delle pagine economiche della stampa domenicale, stando alla quale il 9 di febbraio dovrebbe essere formalizzato l'annuncio quale nuovo CEO di Mario Greco, attualmente alla testa di Generali.

Il presidente del consiglio di amministrazione di Zurich, Tom de Swaan, ritiene che Greco sia il candidato ideale per sostituire Senn. Greco è favorito perché prima di diventare amministratore delegato di Generali era stato al servizio di Zurich dal 2007 al 2012, come direttore delle attività "Global Life" e in seguito del comparto "General Insurance".

In merito allo specialista ginevrino di aromi e profumi Givaudan, quest'ultimo titolo sta beneficiando di un giudizio positivo emesso dalla banca BNP.

Quanto a UBS, nonostante il rallentamento economico e la volatilità del mercato, la grande banca intende raddoppiare il proprio personale attivo in Cina nell'arco dei prossimi cinque anni, come dichiarato dal CEO Sergio Ermotti a Bloomberg TV di Shanghai.

Attualmente, UBS impiega in Cina 600-680 persone. Stando al Ticinese, la Cina offre tutt'ora buone opportunità di crescita, come è il caso da vent'anni a questa parte.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.