Navigation

Borsa svizzera: giornata positiva, bene UBS che sale del 3.71%

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 maggio 2012 - 18:11
(Keystone-ATS)

Giornata positiva oggi per la Borsa svizzera: l'indice SMI dei principali titoli ha chiuso le contrattazioni con un rialzo dello 0.20% a quota 6'108.77 Evoluzione analoga per il listino completo SPI, che è in progressione dello 0.19% a 5'708.26 punti.

Ieri Wall Street e stamane le borse asiatiche hanno chiuso in rialzo. Essendo la Borsa svizzera - come la maggior parte dei mercati europei del resto - chiusa ieri per le festività del Primo maggio, oggi l'SMI ha per così dire "recuperato" il ritardo accumulato.

La Borsa svizzera non ha inoltre subito le conseguenze della pubblicazione stamane dell'indice manifatturiero elvetico - che in aprile è scivolato sotto i 50 punti (la soglia che separa la recessione dall'espansione economica) - né dei dati negativi sulla disoccupazione in Germania. Nel pomeriggio ha invece perso parte dei guadagni dopo la divulgazione di alcuni dati non del tutto rassicuranti sulla congiuntura americana.

Tra le società quotate allo SMI si è messa in evidenza UBS, che ha chiuso con un rialzo di ben il 3.71% a 11.75 franchi. La banca ha presentato oggi i conti trimestrali. I risultati - l'utile netto è stato di 827 milioni di franchi - sono inferiori alle attese del mercato. Tuttavia le buone prospettive future e l'afflusso di nuovi fondi ritenuto solido hanno sostenuto il titolo in borsa.

Gli altri due bancari non sono invece stati troppo influenzati dalla forte crescita di UBS: Juluis Bär avanza infatti "solo" dell'1.84% a 35.39 franchi, mentre CS Group è addirittura in territorio negativo (-2.12% a 21.25 franchi).

Da segnalare anche la performance positiva di Swisscom (+4.38% a 352.90 franchi). Oggi il primo operatore telefonico elvetico ha annunciato un calo degli utili (del 2.8%) e dei ricavi (del 3.8%) nei primi tre mesi dell'anno. Il risultato è però conforme a quanto si aspettavano gli analisti.

In progressione, dello 0.95% a 45.73 franchi, pure Transocean, che ieri alla Borsa di New York ha terminato in rialzo dello 0.7%. Stasera, dopo la chiusura dei mercati americani, il gruppo attivo nelle piattaforme petrolifere pubblicherà i dati trimestrali.

Nuovo rialzo inoltre per Actelion, dopo la forte progressione fatta registrare lunedì (+13,16%). Gli investitori sembrano dar fiducia all'impresa biotecnologica basilese, dopo che si è saputo che l'omologazione di un importante medicinale dovrebbe essere imminente. Oggi l'azione ha chiuso con un rialzo del 3.12% a 39.60 franchi.

Tra le altre società quotate allo SMI, da segnalare i guadagni di ABB (+0.42% a 16.61 franchi), Holcim (+0.18% a 56.60 franchi), Richemont (+1.34% a 56.85 franchi), Swatch (+1.74% a 425.90 franchi), Syngenta (+1.54% a 323.60 franchi), Synthes (+0.13% a 156.70 franchi) e Zurich Insurance (+0.36% a 222.80 franchi).

In controtendenza Adecco (-1.58% a 43.50 franchi), Nestlé (-0.18% a 55.50 franchi), Novartis (-0.66% a 49.72 franchi), Roche (-0.48% a 165.00 franchi) e Swiss Re (-0.09% a 56.85 franchi).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?