Navigation

Borsa svizzera: i guadagni si assottigliano nel primo pomeriggio

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 gennaio 2011 - 14:53
(Keystone-ATS)

ZURIGO - La Borsa svizzera si muove ancora chiaramente in territorio positivo, ma i guadagni si sono assottigliati nel primo pomeriggio, dopo la pubblicazione delle cifre di Citigroup. Alle 14.40 l'indice SMI dei titoli guida segna 6623,72 punti, in rialzo dello 0,69%. L'indice allargato SPI è a quota 5938,71 (+0,61%).
L'Empire State Index, l'indice calcolato dalla Fed che monitora l'attività manifatturiera nello Stato di New York, a gennaio è accelerato a 11,9 da 9,9 (rivisto) di dicembre. Esso è però inferiore al 12,5 previsto dagli economisti. Citigroup ha registrato nel quarto trimestre con utili per 1,31 miliardi di dollari, o 4 cent per azione, deludendo le attese degli analisti che puntavano su 7 cent per azione.
In parallelo sono diminuiti i rialzi messi a segno in mattinata dai due giganti bancari elvetici: l'UBS sale dell'1,47%, il Credit Suisse dello 0,42%; la Julius Baer è scesa sotto la parità (-0,10%).
Fra i titoli di peso, la Nestlé continua a trascinare il mercato, avanzando dello 0,96%. La Novartis è in aumento dello 0,36%, la Roche dello 0,29%. Altri due titoli sono passati in territorio negativo: Actelion (-0,37%) e Richemont (-0,18%).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?