Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Andamento positivo stamane alla Borsa svizzera in vista dell'annuncio della Fed, la banca centrale americana, sugli stimoli all'economia. Alle 11.15 il listino principale SMI era a quota 8'033.47, in progressione dello 0,24%. L'indice allargato SPI segnava 7'632.62, punti (+0,23%).

Secondo un operatore, la maggior parte degli economisti ritiene che la Fed procederà soltanto a una riduzione moderata degli acquisti di titoli. Gli esperti interrogati dalla Reuters pronosticano un taglio di 10 miliardi di dollari rispetto agli 85 miliardi spesi ogni mese.

Poco mossi i titoli guida, salvo Givaudan che guadagna lo 0,92%. UBS scende dello 0,36%, Credit Suisse sale dello 0,14% e Julius Baer dello 0,48%. Contrastati anche gli assicurativi, con Zurich a +0,21% e Swiss Re in flessione dello 0,73%.

Quanto ai pesi massimi difensivi, Nestlé sostiene il mercato avanzando dello 0,56%. Lo stesso vale per Novartis (+0,29%), mentre Roche registra una perdita marginale (-0,04%).

Transoscean, che ha comunicato di avere chiuso in via extragiudiziale due denunce in Brasile per fuoriuscita di petrolio in mare, è in calo dello 0,59%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS