Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo le prime battute in territorio positivo la Borsa svizzera è scivolata al di sotto della parità. Alle 09.25 circa il listino principale SMI segnava 8.023,17 punti, in calo dello 0,40%. L'indice completo SPI era a quota 7.617,04 (-0,33%). Gli investitori continuano ad essere preoccupati per il contenzioso sul budget americano.

Chiusura in ribasso ieri per Wall Street con il Dow Jones che ha ceduto lo 0,40% a 15.273,26 punti e il Nasdaq lo 0,19% a 3.761,09. La borsa di Tokyo ha concluso la seduta in netto rialzo (+1,22%), con l'indice Nikkei che ha segnato 14.799 punti al termine di una giornata densa di scambi. Ad incidere sul buon andamento del mercato la debolezza dello yen dopo i rialzi dei giorni scorsi.

Avvio negativo per Piazza Affari: l'indice Ftse Mib segna una perdita dello 0,35%, a 18.024 punti. Partenza in equilibrio per la Borsa di Londra. L'indice Ftse-100 guadagna lo 0,01% a 6.552,44 punti. A Francoforte il Dax cede lo 0,15% a quota 8.652,65. La Borsa di Parigi apre poco mossa, con l'indice Cac 40 in rialzo frazionale dello +0,06% a 4.197,71 punti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS