Navigation

Borsa svizzera: in lieve calo

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 ottobre 2012 - 12:06
(Keystone-ATS)

Dopo una fase in ribasso, la Borsa svizzera ha riguadagnato terreno avvicinandosi alla parità verso le 11.00, ma rapidamente ha invertito tendenza. Alle 11.15 il listino principale SMI registra 6641,54 punti, in calo 0,19%. L'indice allargato SPI è a quota 6130,57 (-0,14%).

Sui mercati continuano a dominare le preoccupazioni per l'andamento della congiuntura e per la crisi dell'eurozona, hanno osservato gli operatori. Gli investitori sono in attesa, fra l'altro, dei dati trimestrali delle banche americane JPMorgan e Wells Fargo, che saranno pubblicati nel pomeriggio.

Fra i titoli guida bancari il Credit Suisse avanza dello 0,75%, l'UBS dello 0,51%, mentre la Julius Bär perde l'1,28%. In positivo gli assicurativi Zurich (+0,21%) e Swiss Re (+0,31%).

Quanto ai titoli difensivi, Novartis è in flessione dello 0,17%, Roche registra un aumento marginale (+0,06%) e Nestlé è in discesa dello 0,33%. La flessione più marcata tra le blue chip è segnata da Adecco (-1,42%).

Nel mercato allargato, Sulzer segna un ribasso dell'1,04%. Gli ordinativi nei primi 9 mesi sono in crescita del 12,3% a 2,97 miliardi di franchi. Su basi omogenee risulta invece un modesto +0,5%. La performance è inferiore alle previsioni degli analisti.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?