Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Borsa svizzera registra un lieve rialzo anche nel primo pomeriggio. Alle ore 15.10 circa, l'indice dei titoli guida SMI segnava 7'974.53 punti, in aumento dello 0,13%. L'indice allargato SPI era a quota 7'580,72 (+0,16%).

I buoni dati congiunturali cinesi e della zona euro hanno mantenuto la Borsa svizzera in rialzo. La vertenza sul bilancio negli Stati Uniti continua tuttavia a creare incertezza sui mercati. I dati pubblicati sul leggero aumento della richiesta di sussidi alla disoccupazione negli USA non hanno avuto un'influenza rilevante sull'andamento di Zurigo.

I pesi massimi difensivi, Nestlé (+0,24%), Novartis (+0,29%) e Roche (+0,41%) registrano un aumento.

Buono anche il settore dell'orologeria, con un rialzo per Richemont (+1,31%) e Swatch Group (+0,86%).

Parecchie blue chip elvetiche sono in territorio negativo, a partire dai titoli bancari UBS (-0,48%), Julius Baer (-0,12%) e Credit Suisse (-0,60%). Quest'ultimo, non ha voluto commentare le voci su un suo eventuale acquisto delle attività di private banking in Asia della Société Générale, il cui prezzo è stimato attorno ai 600 milioni di dollari. Anche l'assicurativo Zurich registra un calo (-0,09%). In controtendenza invece Swiss Re (+0,40%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS