Dopo un indebolimento nella prima ora di scambi, gli indici della Borsa svizzera hanno chiaramente recuperato terreno e si muovono su livelli superiori all'apertura. Alle 11.30 l'SMI guadagna lo 0,62% a 6'585.81 punti, l'SPI lo 0,63% a 5'916.03 punti.

Tra le blue chip in evidenza Actelion (+4,29%), spinta da nuove speculazioni su un suo rilevamento. In forte crescita anche Holcim (+2,70%), Credit Suisse (+2,43%), Swiss Re (+2,42%) nonché Transocean (+1,95%), nonché Adecco (+1,80%), UBS (+1,51%) e ABB (+1,50%). In flessione sono solo Roche (-0,56%), Richemont (-0,66%) e Swatch (-0,15%).

Nel listino allargato da segnalare che Rieter sale dell'1,46%. Il gruppo industriale zurighese ha registrato nel 2010 un fatturato di 2,59 miliardi di franchi, in crescita del 32% rispetto al 2009, un'annata contraddistinta da una profonda crisi. Le nuove commesse sono aumentate del 64% a 3,17 miliardi. Gli analisti parlano di cifre "molto solide", e soprattutto gli ordinativi in entrata risultano superiori alle attese.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.