Navigation

Borsa svizzera: in negativo nel pomeriggio

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 settembre 2012 - 15:23
(Keystone-ATS)

La Borsa svizzera nel primo pomeriggio si muove in territorio negativo. Dopo i decisi guadagni registrati la scorsa settimana gli operatori prevedono una fase di assestamento. Alle 15 circa il listino principale SMI segna 6510,85 punti, in calo dello 0,40%. L'indice allargato SPI è a quota 6026,34 (-0,31%).

Sui mercati c'è attesa per la riunione della Federal Reserve e per la decisione della Corte costituzionale tedesca su fondo salva-Stati Esm. A Zurigo incidono negativamente le vendite di titoli difensivi di peso: Nestlé cede lo 0,84%, Novartis l'1,06% e Roche l'1,52%.

Quanto ai ciclici, ABB sale dello 0,85%, Adecco dell'1,79%, Geberit è invariata e Holcim avanza dello 0,73%. Syngenta registra una progressione dell'1,14%. Considerevole performance anche per i titoli del lusso, con Richemont in progresso dell'1,58% e Swatch Group dell'1,17%.

Fra le altre blue chip Transocean, che ha reso noto stamane la vendita di 38 piattaforme di perforazione per oltre un miliardo di dollari, sale dell'1,04%.

Quanto al comparto finanziario, UBS guadagna lo 0,86%, Credit Suisse lo 0,40 e Julius Bär lo 0,34%. Zurich Insurance è in calo dello 0,55%, Swiss Re cresce dello 0,16%.

Oggi a Londra si è aperto il processo contro Kweku Adoboli, l'ex trader di UBS accusato di avere provocato alla banca perdite valutate a 2,3 miliardi di dollari in seguito ad operazioni non autorizzate.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?