Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Borsa svizzera in netta crescita anche nel pomeriggio. Alle 15.15 l'indice SMI dei valori guida segna 6609,78 punti, in aumento dell'1,15%. L'indice completo SPI è a quota 5932,69 (+1,12%).
Il mercato è trascinato dai valori bancari che beneficiano dell'esito positivo dell'asta dei titoli pubblici tenuta oggi dal Portogallo. Inoltre è attesa un'apertura favorevole a Wall Street, hanno rilevato gli operatori. La diffusione della statistica dei prezzi all'importazione negli USA - saliti in po' meno delle previsioni - non ha praticamente inciso sui listini.
Questa sera d'altro canto sarà pubblicato il "beige book" da parte della banca centrale degli Stati Uniti: il rapporto congiunturale dovrebbe dare ulteriori indicazioni sullo stato dell'economia americana.
L'UBS sale del 2,51%, il Credit Suisse del 2,96% e la Julius Bär del 3,12%. Oltre all'allentamento delle tensioni sull'euro, uno studio della JPMorgan sull'investiment banking ha contribuito a spingere in Europa la domanda di titoli del settore. La banca americana ha menzionato il Credit Suisse e l'UBS quali titoli di miglior scelta del ramo.
Al buon andamento del listino danno un contribuito anche i giganti farmaceutici Novartis (+0,99%) e Roche (+1,78%). In lieve discesa invece la Nestlé (-0,09%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS