Tutte le notizie in breve

Dopo un avvio altalenante, la Borsa svizzera ha poi trascorso tutta la mattinata al di sopra della linea di demarcazione ad eccezione di un'unica caduta in territorio negativo.

Verso le 11.30 l'indice dei valori guida SMI guadagnava lo 0,17% a 9'080,58 punti e quello allargato SPI lo 0,12% a 10'302,58 punti.

Sul listino principale l'attenzione era rivolta a Richemont: il gruppo ginevrino specializzato negli articoli di lusso, che ha oggi pubblicato risultati annuali deludenti, segna una flessione del 5,24%. Pesanti perdite sono registrate anche dall'altro titolo del lusso Swatch Group, che scende del 4,05%.

Non brillano neppure i titoli più sensibili alla congiuntura: ABB cede lo 0,12%, Adecco lo 0,13% e Geberit lo 0,66%. Unico in progressione è LafargeHolpcim (+0,89%).

I bancari si presentano contrastati con UBS che scende dello 0,18%, mentre Credit Suisse e Julius Bär sono invariati.

Tra gli assicurativi, solo Zurich è in negativo (-0,14%). Swiss Re cresce dello 0,20% e Swiss Life dello 0,55%.

In positivo tutti i pesi massimi difensivi: a farla da padrone è Novartis che avanza dell'1,52%. Nestlé e Roche progrediscono rispettivamente dello 0,19% e dello 0,30%.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve