Navigation

Borsa svizzera: in rialzo pure nel pomeriggio

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 dicembre 2019 - 15:13
(Keystone-ATS)

La borsa svizzera si mantiene in rialzo nel pomeriggio, pur mostrandosi meno tonica che nelle ore precedenti: alle 15.10 l'indice SMI segnava 10'585,30 punti, su dello 0,44% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI guadagnava lo 0,40% a 12'786,03 punti.

Gli ultimi dati congiunturali cinesi e tedeschi stimolano gli acquisti e i volumi di contrattazione rimangono elevati. L'SMI ha toccato un nuovo massimo interday a 10'638,20 punti.

A trainare il mercato è rimasta soprattutto Nestlé (+1,33%), mentre sembrano volersi defilare gli altri due pesi massimi difensivi, Novartis (+0,26%) e Roche (+1,18%). Non univoci si presentano i bancari UBS (-0,04%) e Credit Suisse (+0,41%). Scarsa concordanza viene mostrata anche dai valori più sensibili ai cicli economici quali ABB (-0,17%), LafargeHolcim (+0,26%) e Sika (+0,46%).

Nel mercato allargato arretra Schindler (-1,89%), dopo la vendita di un grosso pacchetto azionario: secondo voci di mercato potrebbe trattarsi di azioni dell'ex numero uno e attuale consigliere d'amministrazione Alfred N. Schindler. Pure in difficoltà è Meyer Burger (-2,47%), dopo la chiusura di un'unità in Germania.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.