Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo le prime battute in territorio positivo, la Borsa svizzera ha perso terreno e anche nel primo pomeriggio è sotto la parità. Verso le 15.15 il listino principale SMI segnava 7'902.80 punti, in calo dello 0,42%. L'indice allargato SPI era a quota 7'490.73 (-0,32%).

I mercati sono cauti, in attesa della pubblicazione questa sera dei verbali del comitato monetario della Fed. Domani ha poi inizio la riunione annuale dei governatori delle banche centrali a Jackson Hole (Wyoming). Gli investitori sperano in indicazioni sui tempi del futuro giro di vite del corso della politica monetaria.

Sulla piazza elvetica i pesi massimi difensivi non contribuiscono certo a sostenere i listini. Novartis perde lo 0,07%, Roche lo 0,87% e Nestlé lo 0,16%. Le banche, in forte arretramento ieri, continuano a perdere terreno: UBS è in calo dello 0,92%, Credit Suisse dell'1,07% e Julius Bär dell'1,56%. In flessione anche gli assicurativi, con Swiss Re che cede lo 0,83% e Zurich lo 0,54%.

Contrastati i titoli più legati alle oscillazioni congiunturali. ABB scende dello 0,29%, Adecco guadagna lo 0,57%, Geberit è in flessione dello 0,47% e Holcim dello 0,38%. Nel segmento del lusso Richemont è in ribasso dello 0,32%, Swatch Group dello 0,27%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS