Navigation

Borsa svizzera: indici contrastati

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 aprile 2012 - 12:03
(Keystone-ATS)

Dopo un avvio in calo, gli indici della Borsa svizzera si sono un po' ripresi e alle 11.20 oscillano intorno alla parità: l'SMI cede lo 0,03% a 6'120.81 punti, mentre l'SPI guadagna lo 0,03% a 5'706.09 punti. Stando agli operatori il declassamento della Spagna da parte di Standard & Poor's non è giunta inattesa.

Tra le blue chip in forte progressione Holcim (+1,07%). Positivi anche i titoli bancari: UBS segna un incremento dello 0,24%, Credit Suisse dello 0,45% e Julius Bär dello 0,60%. Quanto ai pesi massimi difensivi, Nestlé perde lo 0,36%, Roche lo 0,12%, mentre Novartis sale dello 0,20%.

Nell'indice allargato, tra le società che hanno presentato oggi i risultati trimestrali, Nobel Biocare avanza del 7,29% e Looser dello 0,16%, mentre Bucher cede l'8,69%. Da parte sua Alpiq, che ha annunciato oggi la cessione di un settore di attività, sale dello 0,50%. Logitech, che ha presentato ieri i conti 2001/12, è in forte crescita anche oggi (+6,58%).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?