Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo un avvio incerto i listini della Borsa svizzera sono rimasti sotto la linea di demarcazione, per schizzare in territorio positivo a due ore dall'inizio delle contrattazioni. Alle 11.20 l'SMI segna una progressione dello 0,37% a 8'076.67 punti, l'SPI dello 0,30% a 7'662.13 punti.

Il listino principale è sostenuto dai pesi massimi difensivi Novartis e Roche, che guadagnano rispettivamente lo 0,86% e lo 0,83%. Nestlé è invece invariata. Le altre blue chip si muovono in ordine sparso: tra i bancari Credit Suisse cede lo 0,29%, Julius Bär cede lo 0,12% mentre UBS è invariata. Tra gli assicurativi Zurich perde lo 0,04% e Swiss Re sale dello 0,73%.

Andamento eterogeneo anche per i titoli più legati alla congiuntura, con ABB in flessione dello 0,05%, Adecco invariata, Geberit in rialzo dell'1,06% e Holcim in progressione dello 0,51%. Quanto al lusso, Richemont - ieri l'azione al portatore è stata sostituita da quella nominativa dello stesso valore - avanza dello 0,43%, Swatch Group dello 0,17%.

Nell'indice allargato da segnalare Swissquote, che segna un +8,40% dopo aver rilevato MIG Bank, specializzata nel commercio online di divise.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS