Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Mattinata positiva alla Borsa svizzera, sulla scia della chiusura favorevole delle piazze asiatiche. "Buoni risultati aziendali e dati congiunturali per lo più rallegranti forniscono la base per un andamento favorevole", ha commentato un operatore. Tuttavia dopo la recente serie di rialzi presto o tardi si potrebbe assistere a realizzi di guadagni. Alle 11.20 circa il listino principale SMI segna 6317.28 punti, in rialzo dello 0,67%. L'indice completo SPI è a quota 5581.78 (+0,64%).
Anche oggi le blue chip bancarie trascinano il mercato. Dopo la brillante performance di ieri (+11,21%), l'UBS oggi avanza del 3,04%. Il Credit Suisse guadagna il 2,75% e la Julius Bär l'1,09%. Il comparto bancario è in crescita in Europa favorito dall'ammorbidimento delle nuove regole sui mezzi propri deciso da parte delle autorità di sorveglianza (Basilea III), hanno osservato gli operatori.
Positiva l'evoluzione dei due giganti farmaceutici, con Novartis in progresso dello 0,58% e Roche dello 0,51%. In calo invece Nestlé (-0,38%). Fra i titoli sensibili alla congiuntura, ABB sale dell'1,38%. Il gruppo elvetico-svedese ha aumentato come previsto dal 52% al 75% la sua partecipazione nella propria filiale indiana. L'operazione comporta un esborso vicino al miliardo di franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS