Navigation

Borsa svizzera: mattinata al rialzo

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 settembre 2011 - 11:48
(Keystone-ATS)

Partita al rialzo la Borsa svizzera ha continuato stamani a oscillare in territorio positivo. Oggi il titolo UBS è in attivo dopo le forti perdite di ieri. Poco prima delle 11:30 l'indice guida SMI guadagnava lo 0,58% a 5'465,02 punti e quello allargato SPI avanzava dello 0,3% a quota 4'983.58.

Gli occhi stamani erano puntati su UBS che ieri aveva subito un tracollo del 10,8% dopo aver annunciato una perdita di due miliardi di dollari in seguito ad operazioni non autorizzate a Londra. Oggi il titolo si è ripreso (+2,51%), ma resta ancora sotto i 10 franchi. CS invece avanza del 4,43% e Julius Baer cede lo 0,45%. Per quanto riguarda i finanziari Swiss Re segna +2,06% e Zurich financial +1,79%.

Il listino principale è trainato al rialzo tra l'altro da Nestlé (+0,74%) e Novartis (+0,37%) mentre Roche scende dello 0,22%. Il maggior balzo in avanti è segnato stamani dalla Lonza (+4,92%). Oggi il gruppo basilese ha annunciato che vuole rinforzarsi in Asia e pianifica una quotazione secondaria della sua azione alla borsa di Singapore a partire dal quarto trimestre dell'anno.

Il titolo Swisscom segna +0,31%. Oggi l'impresa ha annunciato di aver sospeso gli accordi di cooperazione sottoscritti con altri partner per il potenziamento della rete in fibra ottica.

Sul mercato allargato Escor avanza del 7,81%. Oggi Highlight ha lanciato un'offerta pubblica d'acquisto sull'impresa di Casinò.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?