Mattinata altalenante per la Borsa svizzera: partiti con il segno meno, gli indici hanno azzerato le perdite con il passare delle ore, per poi virare leggermente in positivo. Alle 11.15 circa l'SMI guadagna lo 0,01% a 8.781,74 punti, l'SPI lo 0,02% a 10'289.02 punti.

In una giornata priva di grandi impulsi con Tokyo e Mumbai chiuse, sono negativi i futures su Wall Street all'indomani della Festa per il Ringraziamento, mentre dall'Europa sono giunti segnali contraddittori sul fronte degli indici Pmi sulla fiducia dei direttori acquisto dei vari settori aziendali.

Tra le blue chip segnano un calo in particolare Givaudan (-0,21%) e Lonza (-0,13%). Contrastati i bancari, con Credit Suisse (+0,34%), UBS (-0,07%) e Julius Bär (+0,76%), Tra i pesi massimi difensivi Nestlé scende dello 0,45%, Roche dello 0,14% e Novartis dello 0,09%.

Si contendono il primato dei guadagni LafargeHolcim (+0,85%), Adecco (+0,86%) e Swatch Group (+0,90%).

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.