Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Mattinata complessivamente in rialzo per la Borsa svizzera. Alle 11.25 l'indice principale SMI guadagna lo 0,49% a 8'716.25 punti, quello allargato SPI lo 0,44% a 8'904.60 punti.

Gli investitori sono tranquillizzati dalle minute della riunione dalla Federal Reserve pubblicate ieri sera, dalle quali emerge che il rialzo dei tassi negli Usa non sarà rapido.

Tra le blue chip elvetiche corre Givaudan (+3,70%), che ha annunciato oggi vendite in calo dello 0,5% a 3,3 miliardi di franchi nei primi nove mesi, ma in aumento del 2% su base comparabile. In netto rialzo pure i titoli più esposti alle variazioni congiunturali, con LafargeHolcim che avanza del 2,08%, ABB dell'1,72% e Geberit dell'1,01%. Più debole invece Adecco (+0,34%).

Bene anche il lusso, con Swatch che sale dell'1,45% e Richemont dell'1,21%. Guadagnano oltre un punto percentuale pure Credit Suisse (+1,27%), Zurich (+1,05%) e la sempre volatile Transocean (+4,59%).

Quanto ai pesi massimi difensivi, Nestlé cresce dello 0,07%, Roche dello 0,43% mentre Novartis cede lo 0,23%. In controtendenza pure Actelion (-0,17%). Dal canto suo SGS, che ha informato su un'acquisizione, sale dello 0,44%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS